Incontri procrastinati

Marco Belpoliti

Chiesi molti anni fa – nel 1998 – a Marco Belpoliti, prezioso curatore delle opere di Primo Levi, di dare un’occhiata ai miei racconti – ora pubblicati dalla Baskerville di Bologna, e intrisi di suggestioni dovute all’autore del Sistema periodico e di Se non ora, quando? – e lui garbatamente mi chiese di pazientare un paio di mesi essendo “sommerso di lavoro” e con “problemi familiari”.

È quella della pazienza una dote che non credo mi manchi, avendo lasciato che i mesi diventassero prima anni e poi decenni, ma è così che vanno le cose spesso. All’uscita del volume gliel’ho inviato in omaggio e niente. Amen.

Però rimango dell’opinione che sia una gran bella persona, perché non si può essere i curatori delle opere complete di Levi e l’autore di altri importanti testi su di lui (Conversazioni e interviste 1963-1987, il numero monografico della rivista “Riga”, edita da Marcos y Marcos e da lui diretta, L’ultimo Natale di guerra, L’asimmetria e la vita 1955-87, Tutti i racconti, il volume di 1998 pubblicato da Bruno Mondadori e adesso Primo Levi. Di fronte e di profilo, edito da Guanda) senza essere una brava persona.

Una gran bella persona e una fervida mente a giudicare dall’ecletticità dei suoi scritti di cui da conto la voce di Wikipedia a lui dedicata. Perciò è con piacere che ho accolto l’invito di Corinne Voss a partecipare a un seminario da lei organizzato con il laboratorio di pensiero “Elefante bianco”, che si terrà sabato 30 e domenica 31 gennaio prossimi in piazzale Donatello 29 a Firenze, presso l’associazione Radici Quadrate.

Nel corso della due giorni – si legge nel comunicato stampa diffuso per l’occasione – Marco Belpoliti «traccerà i contorni di una piccola mappa di orientamento, attraverso angolature peculiari e connessioni inedite, con l’obiettivo di offrire strumenti e prospettive simboliche per decifrare il presente, spesso così sfuggente, nelle sue complesse stratificazioni».

E ancora: «L’originale e poliedrico pensatore propone un’analisi attenta e acuta sulla contemporaneità, per rinnovare e arricchire il nostro sguardo sul mondo di oggi: per muoverci meglio in un’epoca in rapidissima trasformazione e ritrovare il filo dei nostri pensieri».

Credo possa essere un’occasione molto ghiotta. Chi fosse interessato può contattare l’associazione Start: 055-2301096 – 328 6852950 – www.associazionestart.org – info@associazionestart.org. Il costo del seminario è di 140 euro.

A me spiace che in quell’occasione non potrò regalargli una copia della biografia di Primo Levi che ho da lungo tempo scritto per Portaparole e che attende, fiduciosa, di essere pubblicata.

Per chi fosse interessato a Marco Belpoliti e non se la sentisse di seguire l’intero seminario, può andare a sentire la sua conferenza anche martedì 19 gennaio 2016 al Centro Pecci di Prato nell’ambito del ciclo di incontri a cura di Wlodek Goldkorn intitolato “Uomini in guerra”.

Tags: ,

One Response to “Incontri procrastinati”

Leave a Reply