Dmitrij Šostakovič

Ostinazioni

9 agosto 2010

Dmitrij Šostakovič

Conosco le mie ostinazioni. Anche dinanzi all’evidenza delle cose, quasi sempre, mantengo ferma la mia opinione. Vengo smentito e insisto, imperterrito. Ho avuto amare delusioni dalla politica della sinistra, sia di natura generale che particolare, riguardanti il mio emisfero e il globo nella interezza. Personali e politiche. E ciò nonostante mi resta impossibile fare il salto. Non mi è invece impossibile riconoscere dall’altra parte qualcosa che sia sensato e giustificabile e che l’ideologia non può nascondere, cancellare.

Accetto la sconfitta, ma non mi do per vinto. Prendo atto di quel che è chiaro, inequivocabile, evidente, ma non per questo baratto i miei pensieri, le mie emozioni, il mio sentire. Non è un giochino a premi con in palio qualcosa. La cosa è maledettamente più seria: essere su questo pianeta per quello che si è, non per quello che si vorrebbe che fossimo. In palio non c’è niente, oltre che se stessi.

[Continua a leggere >>]