Firenze

Futuro prossimo

7 novembre 2010

Dunque Firenze è diventata la capitale della rottamazione. Un immenso demolitore verrà allestito nella piana, una volta che l’aeroporto avrà trovato il suo verso, il Franchi sarà stato riciclato e Monte Morello fatto a brandelli. Ricicleremo pezzi di ricambio di miglior o minor qualità non solo a tutta l’Italia, ma guarderemo anche all’estero e ci si può facilmente immaginare che anche Obama venga qui a cercare il carburatore o lo spinterogeno della sua Mercury. Ogni componente avrà il suo angolo accuratamente indicato da cartelloni che inneggiano non solo al pezzo esposto ma anche al genio fiorentino e il festival della creatività premierà [Continua a leggere >>]

Periodici di provincia

28 febbraio 2010
Anna Gatteschi

Anna Gatteschi

Anna Gatteschi ha 29 anni. Ho conosciuto suo padre poco tempo fa: ci siamo guardati in faccia e abbiamo capito al volo che c’era qualcosa che ci legava. Che cosa, abbiamo ancora da capirlo, eccezion fatta per il fatto – ah, orrore! – che lui è un fiorentino che sta a Torino ed io un torinese che sta a Firenze. Fra una chiacchera e l’altra, un’e-mail e un’altra, vien fuori che l’Anna tiene una rubrica intitolata “Un fatto, un commento” sul settimanale piemontese Il Monviso. Vien fuori che è laureata in Lettere con una tesi in Storia della lingua italiana sui discorsi di Benito Mussolini (che derivi da qui il suo cedimento alla retorica?), ed in Antropologia culturale ed etnologia con una tesi di antropologia visiva sull’uso della fotografia nella ricerca (che derivi da qui la sua capacità di guardar le cose?). Mi dicono anche che, come me, è una patita di Ernesto De Martino. E poi ha fatto un po’ l’insegnante, un po’ la ricercatrice sul campo, ha scodinzolato in una casa editrice e ha nuotato un po’ nel mondo della comunicazione. Ricevo un po’ dei suoi articoli, li leggo, li critico, le dò qualche consiglio, le chiedo di poterne pubblicare uno sul mio blog. Permesso accordato. Eccolo. Mi par che meriti d’esser letto, seppur con i suoi difetti. [Continua a leggere >>]