Fulvio Orlando

L’osservazione di Ottone

26 dicembre 2012

Piero Ottone

Credo che molti di quelli grosso modo appartenenti alla mia generazione che si sono avvicinati al giornalismo negli anni in cui mi ci sono avvicinato io, abbiano senz’altro considerato un modello a cui guardare, un esempio da seguire, Pier Leone Mignanego, che tutti conoscono come ancora si firma: Piero Ottone. È stato il direttore del Corriere della Sera fra il 1972 e il 1977, fu lui ad allontanare o a far allontanare Indro Montanelli da via Solferino e fu lui a portare sulla prima pagina del quotidiano tradizionalmente conservatore di Milano Pier Paolo Pasolini. Se non ricordo male, parte del mestiere l’aveva appresa in Inghilterra e perciò godeva della fama di aver importato in Italia il cosiddetto stile anglosassone, quella capacità cioè di essere obiettivi perché equidistanti.

[Continua a leggere >>]