Gibran Khalil

Archi e frecce

13 marzo 2010
silenzio

Gregory Colbert

I vostri figli non sono i vostri figli. (…) Essi non vengono da voi, ma attraverso di voi. E non vi appartengono benchè viviate insieme. (…) Voi siete gli archi da cui i figli, le vostre frecce vive, sono scoccati lontano. L’Arciere vede il bersaglio sul sentiero infinito, e con la forza vi tende, affinchè le sue frecce vadano rapide e lontane.

Gibran Khalil