Habeas Corpus

Parole sacre

1 maggio 2010

Il rito delle nozze

Qualcosa di quel ch’io penso dell’istituto coniugale è espressa nel racconto Dal latino compreso nella raccolta Sempre più verso Occidente edita da Baskerville. Ma il ragionamento non si esaurisce lì. Il cimento è col Codice civile. Te ne leggono tre articoli quando convoli con rito civile, appartenente cioè a una civiltà: il 143, il 144 e il 147, subordinati al capo IV Dei diritti e dei doveri che nascono dal matrimonio.

Recita il primo, intitolato Diritti e doveri reciproci dei coniugi: «Con il matrimonio il marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri. Dal matrimonio deriva l’obbligo reciproco alla fedeltà, all’assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell’interesse della famiglia e alla coabitazione. Entrambi i coniugi sono tenuti, ciascuno in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale o casalingo, a contribuire ai bisogni della famiglia».

[Continua a leggere >>]