Il trillo del diavolo

La “riappropriazione” di Enrico

27 agosto 2016

Enrico Zoi nella foto del suo profilo Facebook

Enrico Zoi dev’essere entrato al liceo Nicolò Machiavelli di Firenze, all’epoca ospitato dentro la medicea Fortezza da Basso dove ormai si fan solo più mostre di second’ordine o più blasonate sagre di paese, un paio d’anni prima che io, ripetente di un anno perso al ginnasio, me ne stavo per uscire e, se non ricordo male, partecipava a un po’ delle sterminate riunione che si organizzavano all’epoca nelle scuole o nelle case del popolo.

Ci siamo rivisti molti anni dopo tenendoci però, credo, reciprocamente sott’osservazione, perché, come un’altra mezza dozzina di compagni del liceo – mi vengono in mente ovviamente Mario Fortini, e poi Simone Fortuna, Paola Emilia Cicerone, Paolo Russo, per certi versi Francesco Maria Cataluccio, coautore con me di un resoconto sull’ultimo seminario di Cesare Luporini all’Università, e, ma andando ai tempi delle medie anziché delle superiori, Stefano Bucci, sperando non me ne voglia chi rimasto fuori dalla lista –, abbiamo poi intrapreso, con le opportunità che ciascuno ha avuto a disposizione, il medesimo mestiere, quello di dare informazioni, nobile variante di un’attività che c’è chi dice sia quella di far la spia.

[Continua a leggere >>]

Sulle tracce del titolo originale

1 ottobre 2012

Il 27 luglio del 2010, dopo l’uscita di Sempre più verso Occidente e altri racconti, Enrico Zoi mi intervistò per Il trillo del diavolo, una bella testata on line messa in piedi da Elena Meynet a cui il collega, amico ed ex compagno di scuola collabora. L’ultima domanda che mi fece in quella intervista che si può leggere qui nel mio blog o qui direttamente nel sito dedicato a una celebre e difficilissima sonata per violino e basso continuo scritta da Giuseppe Tartini, fu relativa a quale altro libro avessi nel cassetto ed io gli risposi che c’erano sette titoli in attesa di editore.

[Continua a leggere >>]

Qualità senza uomo

6 settembre 2011

Elena Meynet è – come si legge nell’introduzione al sito di cultura, spettacoli e altre non stupide cose www.iltrillodeldiavolo.com di cui è direttrice responsabile –, «giornalista e musicista, filosofa e poetessa quanto basta, ma soprattutto pronta a mettersi in gioco pur di saperne di più», secondo il motto «avere senso critico e riportare opinioni e recensioni firmate, contro la mala-copiatura che, soprattutto on line, sembra divenuta la prassi».

[Continua a leggere >>]

Il trillo del diavolo

27 luglio 2010

La partitura del Trillo del Diavolo

Enrico Zoi mi ha fatto un’intervista che è uscita su www.iltrillodeldiavolo.it, sito per appassionati di scene e più in generale cultura, che prende il nome dalla celebre sonata per violino e basso continuo scritta da Giuseppe Tartini (1692 – 1770), giudicata uno dei brani più impegnativi da essere eseguti. La riporto qui di seguito:

Sempre più verso Occidente con lo scrittore Daniele Pugliese
Scritto da Enrico Zoi
venerdì 16 luglio 2010
Il suo ultimo libro è ‘Sempre più verso Occidente e altri racconti’. Ha una lunga militanza giornalistica, politica e di penna alle spalle. È Daniele Pugliese: per lui scrivere è una necessità.
Tu sei giornalista, storico e scrittore: chi racconta meglio l’attualità oggi, il cronista, l’intellettuale o il narratore?
[Continua a leggere >>]