Mario Spezi

Poker d’assi

12 aprile 2010
Mario Talli

Mario Talli

Il video non è un gran che. Fatto troppo artigianalmente per i miei gusti. Ma con i ragazzi ci vuole clemenza. Anche se ritengo che anche con loro si debba pretendere. Questo dovrebbero fare gli adulti che li fanno lavorare. Ma tant’è. Mi fa comunque piacere riproporre in questo blog dove si guarda negli occhi l’assurdo il filmato che è stato realizzato per la campagna elettorale di Enrico Rossi. Quattro storici giornalisti toscani, due Mario, e due Piero: Mario Talli, Piero Nacci, Mario Spezi e Piero Benassai. Ognuno per il suo verso bravo, anche se fra loro c’è chi preferisco e chi meno. Però, nel tentativo di disegnare una Toscana che vorremmo, ricordano una Toscana com’era o come l’avremmo voluta a suo tempo. Ricordano cose che abbiamo condiviso, anche se hanno tutti qualche anno più di me. E con la loro memoria ci insegnano come muoverci ancor oggi. Ho già definito altri amici “I quattro moschettieri”. Nel caso di questi colleghi userò l’espressione “Poker d’assi”, evitando “I quattro dell’Apocalisse”.

Poker d’assi

Patti Smith after 30

23 febbraio 2010

Questo il testo originale dell’articolo pubblicato da “Il Manifesto”, edizione di Firenze, il 13 settembre 2009, dopo il concerto di Patti Smith, 30 anni dopo.

Giovedì prossimo Firenze ospita, in piazza Santa Croce, un concerto di Patty Smith, a 30 anni di distanza da quello che la rock star americana tenne, nell’ambito della festa dell’Unità, allo stadio Artemio Franchi.

Gabriele Capelli, leggendario ed indimenticabile caporedattore dell’Unità di Firenze, mi spedì lì, insieme ad altri colleghi, a scrivere del concerto benché fosse solo da un anno che collaboravo, senza dignità di firma, al giornale: tuttavia ero un “figgicciotto” “fricchettone” e questo era un buon motivo per farmi scrivere.

[Continua a leggere >>]