Patrizia D’Addario

5 mila testoni

21 agosto 2010

Patrizia D'Addario

La signora D’Addario ha denunciato all’autorità giudiziaria una violenza sessuale di cui sarebbe stata vittima e i giornali giustamente ne hanno dato notizia. Ora si spera che la magistratura svolga il suo ruolo, accerti le responsabilità, punisca gli eventuali colpevoli, renda almeno giustizia alla signora.

Gli articoli che davano conto del fatto specificavano che la signora era stata ingaggiata per animare una serata in discoteca – la serata, non il dopo serata – e che per tale performance la cifra pattuita assommava a 5.000 euro, più dello stipendio di 3 metalmeccanici in un mese. In quella vergognosa abitudine diffusissima ovunque che risponde al nome di dilazione dei pagamenti la signora si è dovuta presentare notte tempo nella casa dell’impresario per riscuotere la parcella ed è lì che in uno slalom tra piste bianche e cosce discinte sarebbe avvenuto lo stupro.

[Continua a leggere >>]