Renato Pollini

Addio Renato

20 agosto 2010

Renato Pollini

È morto Renato Pollini. È stato un uomo che rispettavo. Un tempo mi incuteva timore. Ultimamente era di una dolcezza straordinaria. Era piacevole incontrarlo. Aveva stoffa. Sì, stoffa. Altra roba. A sua figlia Eva il mio ricordo affettuoso.

Esponente del Pci, Pollini esordì giovanissimo nell’attività politica e amministrativa: a 21 anni consigliere provinciale, poi assessore e dal 1951 al 1970 sindaco di Grosseto dal 1951 al 1970. Nel 1970 venne eletto alle elezioni regionali nelle liste del PCI e per tre legislature consecutive (1970-1975, 1975-1980 e 1980-1985) fu assessore regional e al bilancio e finanze, contribuendo in modo determinante prima alla fase fondativa e in seguito allo sviluppo del nuovo istituto regionale. Senatore nella IX e X legislatura, membro del Comitato Centrale e della Commissione Centrale di Garanzia del PCI, Vice-Presidente del Gruppo Parlamentare PCI-PDS del Senato nella X legislatura, fu amministratore del partito dal 1982 al 1989, anno in cui si dimise. Fu arrestato nel maggio del 1993 in seguito allo scandalo di Tangentopoli, ma venne successivamente scarcerato ed assolto in tutte le vicende giudiziarie che lo avevano coinvolto. (dal sito www.regione.toscana.it)