telefono

Punto e basta

24 agosto 2010

Imperterrita tutti i giorni continua la compagnia telefonica a cui ho chiesto di fornirmi il servizio di chiamate mobili con il cellulare a inviarmi per messaggio proposte di alimentazione di un notiziario generalista o sportivo o economico, pacchetti televisivi da visionare in ogni dove e ultimo anche l’oroscopo non so più se degli aztechi o dei babilonesi e la mia mancata quotidiana risposta non li induce minimamente a sentirsi un po’ scocciatori rubandoni secondi 2 di attenzione con i quali potrei radermi qualche centimetro di barba o accendermi almeno una sigaretta o grattarmi il sopracciglio, per non dir della speranza che quel sommesso trillo sia una giovin donna che vuol invitarmi a cena o la persona più importante della mia vita che mi segnala la sua presenza o l’amico più caro che mi sberleffa.

[Continua a leggere >>]

Spunti letterari

11 agosto 2010

Dopo quello che, in base all’articolo 15 della Costituzione italiana, si è intrufolato nella mia posta elettronica, ciacciando nella mia corrispondenza privata e, dopo averla manipolata, l’ha inviata a mio nome a destinatari ai quali non era affatto destinata, ora è la volta dell’individuo che telefona a un numero a me ignoto di una persona però che conosco e che ha il torto di aver per qualche giorno accudito un’anziana inferma, e usando il mio nome sbrodola le proprie fantasie sessuali e, chissà, forse i suoi mugolii impotenti.

[Continua a leggere >>]