vengodalontanomasodoveandare

La recensione di Globalist

4 luglio 2012

Globalist.it – 4 luglio 2012

Globalist è un network on line che due bravi ex colleghi, Antonio e Gianni Cipriani, hanno messo in piedi dopo varie esperienze editoriali, abbandonando «i supporti e polverose logiche tradizionali». Scrivono nella presentazione del sito i fratelli Cipriani: «The Globalist Network opera nella costruzione di un modello informativo aperto e realmente partecipativo, al contrario del sistema chiuso dei media tradizionali. Un’agorà nella quale condividere informazioni, far crescere una news factory partecipativa che sappia realizzare un’informazione docg, controllata e garantita fin dalle fonti».

[Continua a leggere >>]

Nel blog di un amico

4 luglio 2012

«Restare in vita finché c’è anche una sola cosa da dirsi». Ha colto nel segno l’amico, compagno, ex-collega che tiene un bel anonimo blog, togliattiano fin dal dominio, vengodalontanomasodoveandare, che, letto il mio libro Io la salverò, signorina Else ha scritto un post intitolato Il potere delle parole per salvare la povera Else: «il lungo dialogo che si innesca tra il personaggio inventato da Pugliese – o forse, in questo caso, realmente esistito – e la giovane viennese partorita dalla mente dell’autore di Doppio sogno, Girotondo, Il sottotenente Gustl e altri splendidi libri, più che condurre a una mèta è esso stesso la vera salvezza: parlarsi, parlare, servirsi delle parole per sopravvivere, restare in vita finché c’è anche una sola cosa da dirsi. Lascia infatti in ombra l’autore se tramite quel percorso, quell’incontro cercato e perseguito, finirà per salvare la fanciulla come fanno i principi azzurri o solo se stesso e ci lascia l’interrogativo, utile di questi tempi, riguardo il significato della salvazione con cui tutti quanti, in qualche modo, facciamo i conti».

Io ringrazio, dell’attenzione e della sensibilità e scaldo il ricordo di incontri piacevoli che la vita, e nel caso specifico il lavoro, hanno regalato: non sono poi molti.

Pdf scaricabile