Citazioni

Persa per strada

12 gennaio 2011

Tu sei unica, e se ciò non ti è chiaro vuol dire che hai perso qualcosa per strada.

Martha Graham

Mosse

11 gennaio 2011

Strano gioco, l’unica mossa vincente è non giocare.

Il computer Joshua nel film Wargame

Cos’è l’amore

10 gennaio 2011

Ti guardo e vedo solo quello che voglio vedere. Ecco che cos’è l’amore.

Jack Nicholson, in L’onore dei Prizzi

Stupidità raggiunta e sognata

7 gennaio 2011

Il sogno della democrazia è di innalzare il proletariato alla stupidità. Stupidità che la borghesia ha già raggiunto.

Gustav Flaubert

Circolazione sanguigna

6 gennaio 2011

Non c’è abbastanza sangue in circolazione per irrorare pene e cervello allo stesso tempo.

Robin Williams

Bisogno di fantasia

5 gennaio 2011

Quello di cui oggi abbiamo tutti bisogno è la fantasia per ripensare la nostra vita, per uscire dagli schemi, per non ripetere ciò che sappiamo essere sbagliato.

Tiziano Terzani

Mistica elettrochimica

4 gennaio 2011

[...] le esperienze religiose di tipo mistico possono essere indotte e riprodotte con mezzi elettrochimici. Il che fa pensare, ovviamente, che esse siano più immanenti che trascendenti. O, come dicono coloro che se ne intendono, che il regno di Dio sia dentro di noi. Più precisamente, dentro la nostra testa.

Piergiorgio Oddifreddi

Possessi

3 gennaio 2011

La logica ha potuto violentarla solo chi la possedeva.

Stanislaw J. Lec

Cerchio tracciato

1 gennaio 2011

Abbiamo tracciato un cerchio attorno alle nostre vite, ci siamo detti che è stregato e facciamo di tutto per non uscirne. Ma dentro a questo cerchio ci sentiamo limitati e soffriamo.

Tiziano Terzani

Chi dice

31 dicembre 2010

L’uomo dice che il tempo passa. Il tempo dice che l’uomo passa.

Antico detto indiano

Amore verso uno

29 dicembre 2010

L’amore verso un solo essere è una barbarie: esso infatti si esercita a detrimento di tutti gli altri. Anche l’amore verso Dio.

Friedrich Nietzsche

Libertà e impegno

28 dicembre 2010

Per affrontare i problemi che incontriamo dobbiamo imparare a vedere la libertà individuale come impegno sociale.

Amartya Sen

Pensare a qualcuno

27 dicembre 2010

Cosa vuol dire «pensare a qualcuno»? [...] in sé, questo pensiero è vuoto: io non ti penso; ti faccio semplicemente tornare alla mente [...]: non ho niente da dirti, senonché questo niente è a te che lo dico.

Roland Barthes

Altruismo

22 dicembre 2010

Tutti vogliono il nostro bene. Non fatevelo portar via.

Stanislaw J. Lec

Virtù dissipate

21 dicembre 2010

[...] in chi fosse destinato al comando e fatto per comandare il sacrificio di sé e il tenersi indietro per modestia non sarebbero una virtù, bensì la dissipazione di una virtù.

Friedrich Nietzsche

Condizione del delirio

20 dicembre 2010

[...] solo chi crede di essere amato può essere geloso, e solo chi ama può tradire: episodicamente, l’altro manca nei confronti della sua essenza, che è quella di amarmi; ecco l’origine della mia infelicità. Ma un delirio esiste soltanto se da esso ci si desta.

Roland Barthes

Sorrisi mattutini

19 dicembre 2010

La mattina quando vi alzate, fate un sorriso al vostro cuore, al vostro stomaco, ai vostri polmoni, al vostro fegato. Dopo tutto, molto dipende da loro.

Thich Nhat Hahn

Testimoni

18 dicembre 2010

– Me la sono puntata alla bocca. E la mattina c’era una chiazza di sangue, sul cuscino.

– Ma i morti non vedono se stessi, il loro stesso sangue che hanno versato.

– Chi lo garantisce, che i morti non si vedano?

Guido Morselli

Sentieri

16 dicembre 2010

Una cosa è conoscere il sentiero giusto, un’altra percorrerlo.

Laurence Fishburn (Morpheus) nel film di Andy e Larry Wachowiski, Matrix, Usa 1999

Plancton

15 dicembre 2010

Questa e la gran cosa del plancton, parla poco, sta sulle sue.

Gene Hackman

Dal film di Howard Deutch, Le riserve Usa, 2000

Il conto delle lacrime

14 dicembre 2010

… state molto attenti a far piangere una donna,

che poi Dio conta le sue lacrime!

La donna è uscita dalla costola dell’uomo,

non dai piedi perché dovesse essere pestata,

né dalla testa per essere superiore,

ma dal fianco per essere uguale….

un po’ più in basso del braccio per essere protetta

e dal lato del cuore per essere amata …

Dal Talmud

Forze contrarie

13 dicembre 2010

Occorre appellarci a immense forze contrarie, per potersi opporre a questo naturale, troppo naturale progressus in simile, la prosecuzione dell’uomo nel simile, nel consueto, nel medio, nel gregario – nel volgare! –

Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male

Previdenza

12 dicembre 2010

Quando compro un libro, io leggo l’ultima pagina per prima: così se muoio prima di finire, so quello che succede.

Dal film di Rob Reiner Harry ti presento Selly

Cortesie minuscole

11 dicembre 2010

Cortesie minuscole

- un bocciolo un libro

sono il seme di sorrisi

che fioriscono al buio.

Emily Dickinson

Pazzo cercasi

10 dicembre 2010

Alla fine della sua vita, [Wilhelm Reich] non ci stava più tanto con la testa, su questo non c’è dubbio. Ma succede ai geni, e secondo me anche oggi ci vorrebbe un pazzo per vedere la follia della nostra cultura.

Alexander Lowen

Preterintenzionale

26 novembre 2010

«La vera arte» esclamò allora il Maestro «è senza scopo, senza intenzione!».

Eugen Herrigel

Supermadre

25 novembre 2010

[...] la paura è ancora una volta la madre della morale.

Friedrich Nietzsche

Merce comune

24 novembre 2010

Di saggezza dovrebbe essercene in abbondanza, chi è infatti che se ne serve?

Stanislaw J. Lec

Democnologia

23 novembre 2010

C’è vero progresso solo quando una nuova tecnologia è alla portata di tutti.

Henry Ford

Cattive abitudini

21 novembre 2010

Ai livelli sia pure superiori al mio, il pensiero è stato quasi sempre solitario, fine a se stesso, asociale. Secreto da monadi senza finestre, o che non si curavano di mettersi alla finestra. L’idolatria della comunicazione era un vizio recente.

E la società, dopotutto, era semplicemente una cattiva abitudine.

Guido Morselli

Anfibi

19 novembre 2010

Se avete intenzione di affogare i vostri problemi nell’alcool, tenete presente che alcuni problemi sanno nuotare benissimo.

Robert Musil

Obiezioni

18 novembre 2010

Un qualsiasi abbonato al dogma dell’incomunicabilità, mi obietterebbe: sei sempre stato solo. – Storie.

Guido Morselli

Aforista

17 novembre 2010

Aforista: scrittore che con una manciata di parole vuole far concorrenza a un libro intero, e con un piccolo libro a una biblioteca.

Julien De Valckenaere

Apocalissi endogena

16 novembre 2010

[...] siamo entrati in quella fase della storia dell’uomo, in cui tutto è possibile, anche l’Apocalissi. Un’Apocalissi endogena, se non esogena, un’Apocalissi che vien da dentro e s’allarga verso il fuori, a cerchi concentrici sempre più larghi, invece di essere il frutto di un immane potere esterno: con effetti, però, non dissimili.

Alberto Asor Rosa

Incompatibilità

14 novembre 2010

Non si può pretendere di essere buoni e anche equilibrati.

Hugh Laurie, dal telefilm Dr. House. Medical division, di David Shore

Stella morente

13 novembre 2010

[...] egli sarebbe deciso a non aver più nulla a che fare, almeno volontariamente, col mondo civilizzato. È così possibile che egli sprofondi un giorno nel vuoto della solitudine, inosservato e senza lasciar traccia, come una stella morente in una notte silenziosa e carica di nubi. Allora la sua fine resterebbe sconosciuta, come finora sono stati i suoi inizi.

Joseph Roth

Forza da gigante

11 novembre 2010

È eccellente avere la forza di un gigante, ma è tirannico usarla come un gigante.

William Shakespeare

Animale mondo

5 novembre 2010

Noi la coda del mondo, non sappiamo quali intenzioni abbia la testa.

Georg Cristoph Lichtenberg

Ingiustizie

26 ottobre 2010

Se non procurate di evitare che vi si facciano piccole ingiustizie, vi troverete in breve nel caso d’osar di tutto il vostro sapere per assicurarvi da offese maggiori.

Confucio

Fondamenta

24 ottobre 2010

Non si gettano le fondamenta nel sangue né si ottiene una vita sicura con la morte altrui.

William Shakespeare

Dimenticare se stessi

22 ottobre 2010

L’uomo è un essere pensante, ma le sue grandi opere vengono compiute quando non calcola e non pensa. Dobbiamo ridiventare «come bambini» attraverso lunghi anni di esercizio nell’arte di dimenticare se stessi.

Daisetz T. Suzuki

Abbreviazione

21 ottobre 2010

[...] la storia del linguaggio è la storia di un processo di abbreviazione.

Friedrich Nietzsche

Mangiarsi i versi

20 ottobre 2010

A che serve la poesia?

Perché non lo si chiede per la prosa?

A che serve la prosa?

E a che servono le trofie al pesto?

Servono a non mangiarsi le unghie

o i soliti maccheroni. Lo stesso vale

per la poesia. Serve a non mangiarsi

le unghie o i soliti maccheroni.

Ennio Cavalli

Vecchi ricordi

19 ottobre 2010

I vecchi ricordi ci accompagnano fino alla tomba. Che ne è di loro dopo? Non lo so. A volte mi immagino un grande deposito, una specie di capannone dove i morti passano prima di essere sepolti, depositano i loro vecchi ricordi e se ne vanno leggeri alla casa di Dio. Non vedo l’ora di andarci anch’io.

Tahar Ben Jelloun

Corone

16 ottobre 2010

La mia corona è nel mio cuore, non sulla testa, e non è adornata di diamanti.

William Shakespeare

Per stare bene

15 ottobre 2010

Per me, stare bene vuol dire soprattutto avere un senso di vitalità e di allegria nel corpo, sentirsi a proprio agio. Ma per ottenere un risultato del genere, occorre un lavoro molto lungo, e a volte non basta l’intera vita.

Alexander Lowen

Hem e mushkil

13 ottobre 2010

[…] Ma tutti in casa sapevano che le donne inquiete e sofferenti di hem, una blanda forma di depressione, erano solite arrampicarsi lassù per trovare la quiete e la bellezza necessarie a curarsi.

Per hem si intende uno strano tipo di sofferenza, tutt’altra cosa rispetto a un mushkil, un problema. La donna che ha un mushkil conosce la ragione del suo soffrire. Ma chi soffre di hem, non sa cos’è che non va: la causa del suo malessere, quale che sia, rimane senza nome. Fortunato chi conosce la cagione del suo male – era solita dire la zia Habìba – perché può fare qualcosa per curarlo! Ma la donna che soffre di hem non può farci proprio nulla, può solo starsene seduta in silenzio, con gli occhi spalancati e il mento affondato nel palmo della mano, come se il collo non ce la facesse a sostenere il peso della testa.

Fatema Mernissi

Mente sottile

12 ottobre 2010

Attraverso la meditazione si può accrescere il livello di percezione della mente e arrivare a capire fenomeni che solitamente non si possono percepire. Si perviene a quella che noi chiamiamo «mente sottile», che permette di vedere meglio le cose.

Dalai Lama

Bella e politica

11 ottobre 2010

The best art is political and you ought to be able to make it unquestionably political and irrevocably beautiful at the same time*.

Toni Morrison

* La migliore arte è politica e devi essere in grado di farla indiscutibilmente politica e irrevocabilmente bella al tempo stesso.

Amici

10 ottobre 2010

Dagli amici mi guardi Dio, che dai nemici mi guardo io.

I corollari di Chisholm

8 ottobre 2010

Corollari Seconda legge di Chisholm

1. Quando non può andar peggio di così, lo farà.

2. Se le cose sembrano andar meglio, c’è qualcosa di cui non stiamo tenendo conto.

Arthur BlockLa legge di Murphy

Cose poco importanti

7 ottobre 2010

Un uomo che dubiti del suo proprio amore può, o meglio deve dubitare di qualsiasi altra cosa meno importante.

Sigmund Freud

Da due parti

5 ottobre 2010

Chi non è dalla parte dell’uomo? Ma non tutti da quella interiore.

Stanislaw J. Lec

Fretta

4 ottobre 2010

Dio ci ha dato il tempo ma di fretta non ha mai parlato.

anonimo

Un compito del bene

1 ottobre 2010

Perché infelicità vi sia, bisogna che il bene stesso faccia male.

Friedrich Schiller

L’inizio del dialogo

30 settembre 2010

È solo quando tutte le parole sono esaurite che ci si comincia a parlare.

Stanislaw J. Lec

No where

28 settembre 2010

[...] in nessun luogo trovai risposte che mi appagassero [...].

Eugen Herrigel

Immemorabile abitudine

23 settembre 2010

[...] fin da tempo immemorabile noi siamo abituati alla menzogna. Oppure, per esprimerci più virtuosamente e più ipocritamente, insomma in maniera più gradevole: si è molto più artisti di quanto non si immagini.

Friedrich Nietzsche

L’unica speranza

22 settembre 2010

[...] la conoscenza del nostro cervello non è soltanto la chiave di comprensione dell’Universo, ma è l’unica speranza che rimane all’uomo per capire se stesso ed evitare che le sue tendenze distruttive minaccino la sopravvivenza della specie umana e di tutte le altre.

Rita Levi Montalcini

Parole inutili

21 settembre 2010

Quante parole inutili annoverava la lingua fintanto che le poche semplici non avevano ancora il diritto, la dimensione e la realtà che loro spettava. Pane non era pane finché tutti non ne mangiavano e finché il suo suono non era accompagnato da quello della fame come un corpo dall’ombra.

Joseph Roth

Dal troppo

20 settembre 2010

[...] se cerco la causa della mia decadenza e di tutti quei fatti vergognosi, non ho da far altro, per trovarla, che leggere una qualunque pagina di queste note. Colpevoli non sono state né le mie fantasie né i miei sogni, e nemmeno la mia mancanza di moralità e di virtù borghesi, bensì proprio l’opposto. Ero stato, precisamente, troppo morale, troppo ragionevole, troppo borghese!

Hermann Hesse

Tradizione

19 settembre 2010

La tradizione è custodia del fuoco, non adorazione della cenere.

Gustav Mahler

Istante immodificabile

18 settembre 2010

Voi vivete in questo istante e la realtà di questo preciso istante non è modificabile; se imparate ad accettarla curate la principale causa della sofferenza, che siete voi stessi.

Jaggi Vasudev “Sadhguru”

Conservare la vita

17 settembre 2010

Le leggi di natura sono immutabili ed eterne, perché mai si potranno rendere legittime l’ingiustizia, l’ingratitudine, l’arroganza, l’orgoglio, la parzialità e simili. Infatti non potrà mai essere che la guerra conservi la vita e la pace la distrugga.

Thomas Hobbes

Acquietare la mente

16 settembre 2010

Con la meditazione avevo imparato che, per acquietare la mente, la cosa importante non è resistere ai pensieri che insorgono, ma prenderne coscienza, accettare che ci sono: è più facile che se ne vadano così piuttosto che cercando di cacciarli.

Tiziano Terzani

Maggior gloria

15 settembre 2010

Oh, è maggior gloria uccidere le stesse guerre con la parola che gli uomini con la spada, e ottenere e conservare la pace con la pace che non con la guerra.

Agostino

Abbracci d’obbligo

14 settembre 2010

Ciò che non può essere evitato deve essere abbracciato.

William Shakespeare

Del pianto

8 settembre 2010

Possiamo piangere. Anzi, dobbiamo farlo tutte le volte che avvertiamo un dolore, sia fisico che spirituale, perché altrimenti non ci liberiamo neanche un po’ dall’angoscia, e nulla potrà rendere meno acuto il dolore. L’unico modo immediato che abbiamo per superare gli eventi tragici della vita è piangere, esprimere il sentimento della sofferenza, liberare la tensione che è in noi, aumentando l’energia del nostro corpo.

Alexander Lowen

Parole e pensieri

7 settembre 2010

Il linguaggio diventa brutto e impreciso perché i nostri pensieri sono sciocchi. Però la sciatteria del nostro linguaggio rende più facile avere pensieri sciocchi.

George Orwell

Reazioni e coazioni

6 settembre 2010

Quello che facciamo è soprattutto reagire. Reagiamo a quello che ci capita, reagiamo a quello che leggiamo, che vediamo alla tv, a quello che ci viene detto. Reagiamo secondo modelli culturali e sociali prestabiliti. E sempre di piu reagiamo automaticamente. Non abbiamo il tempo di fare altro. C’e una strada gia tracciata. Procediamo per quella.

Tiziano Terzani

Pessimisti e delusi

5 settembre 2010

Scrivono bene non i pessimisti ma i delusi.

Emil Cioran

A implica B

4 settembre 2010

Solo quando impareremo a perdonare potremo smettere di uccidere.

Marina Abramovic

Nudi

3 settembre 2010

Non c’è niente di peggio che essere capiti completamente.

Carl Gustav Jung

Il male

2 settembre 2010

[...] il male morale comincia e finisce col moralismo, il solo male è la sofferenza. Un individuo che soffre, a cui manca quello che gli occorre per essere.

Guido Morselli

I puri e gli epurati

1 settembre 2010

Pietro Nenni

Il web lo uso anche io, è un grande canale di comunicazione, ma non sostituisce le regole della democrazia. (…) Non posso pensare di sostituirmi io alle decisioni prese da tanti solo perché mi scambio messaggi sul mio sito: questo è il contrario di un partito, che vive con rigorose regole demoratiche. Altrimenti diventiamo una specie di pullman, in cui si scende o si sale a piacimento, e questo non fa vincere. E se fa vincere non fa governare. Attenzione, perché come diceva Nenni i “puri trovano sempre uno più puro che li epura”: anche un comunicatore trova sempre un comunicatore più comunicatore che lo scomunica.

Vannino Chiti, intervista a David Allegranti, Corriere fiorentino, 1-9-2010, p. 5

Due scopi

1 settembre 2010

La comunità civile va costituita per compiere azioni belle, non semplicemente per vivere insieme.

Aristotele