Un eroe piccolo piccolo

Tomasz Schafernaker della Bbc

Tomasz Schafernaker è un eroe. Un eroe dei nostri tempi, nei quali Muzio Scevola sarebbe un idiota e Pietro Micca un visionario. Lui è uno dei Bernacca d’oltre Manica. Prevede. È previdente. Ma, come tutti, ha una dose di metereopatia. Anche lui ha il giorno storto. E se non ce l’ha, come tutti, può incontrare qualcuno che glielo fa diventare. Ieri è stata la sua giornata no. Ha dato il tempo ma non ha fatto in tempo a rendersi conto. Ha previsto ma non è stato previdente. L’hanno beccato così le telecamere con il medio della mano destra puntato verso l’alto e un movimento da su a giù e poi di nuovo ricalato da su a giù che potrebbe suggerire i movimenti dell’aria calda o l’indicazione di una perturbazione, ma inequivocabilmente ha tutt’altro significato.

Avrebbe insomma mandato a quel paese una sua collega e si è accorto troppo tardi di averlo fatto in diretta, per cui ha cercato di dissimulare, di ricomporsi, di darsi un tono, ma si sa, anche le stagioni sono impazzite e un temporale ci sta d’estate come una giornata soleggiata d’inverno. Il grave è che quel gesto l’ha fatto sulla più blasonata delle emittenti televisive mondiali, quella Bbc – British Broadcasting Corporation – che noi italiani daremmo la mamma per averne una anche da noi. Io lo considero un eroe non solo perché ha cercato di rimediare, attività che ormai è in totale estinzione come certe specie di animali, ma perché l’ha fatto: l’ha mandata a quel paese. Non so se avesse ragione o torto, ma arriva un momento in cui… ma sì, vai a…

Per saperne di più:

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2010/08/18/visualizza_new.html_1881824713.html

Tags:

Leave a Reply